nav-left cat-right
cat-right

L’orzo, antinfiammatorio per l’apparato digerente, respiratorio e urinario

L’orzo, una pianta erbacea appartenente alle graminacee, era conosciuta ed impiegata già nell’antichità per via delle sue molteplici proprietà benefiche. L’orzo, molto ricco di silicio (utile al cervello ed al sistema nervoso), è un alimento adatto all’alimentazione di ogni fascia d’età (dai bambini agli anziani). Questo cereale apporta all’organismo una buona dose di fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio, vitamina PP e vitamina. E’ Molto facile da digerire, è altamente energetico e facilita la concentrazione e l’attività cerebrale.

Le proprietà di questo cereale sono le seguenti:

- proprietà antinfiammanti e rinfrescanti per tutto l’apparato digerente, l’apparato respiratorio e le vie urinarie;

- conferisce sollievo a chi soffre di colon irritabile (colite), di flatulenza, borbotii e fenomeni fermentativi;

- proprietà lassative: è un ottimo alimento per combattere la stitichezza;

- proprietà rimineralizzanti: migliora e porta in equilibrio il sistema nervoso e la memoria, contrastando i problemi cardiovascolari;

- contrasta la gastrite, il reflusso gastrico;

- ha proprietà emolienti;

- rinforza il sistema immunitario nel suo complesso, da equilibrio a tutto l’organismo, svolge un’azione carminativa sulla gola;

- stimola la circolazione periferica;

- è rimineralizzante delle ossa, perchè ricchissimo di fosforo.

Insomma questo cereale sembra propri essere un alimento fondamentale nell’alimentazione umana.

L’uso dell’orzo per i rimedi naturali.
L’orzo è un alimento usato fin dall’antichità da molti popoli, anche se oggi la maggior parte della sua produzione vie utilizzato per produrre bevande alcoliche (whisky, birra) e per alimentare il bestiame, questo è un vero peccato perché è un alimento di facile digestione e ottimo per ristabilirsi in chi è stanco e affaticato.

Questo cereale è dotato di buone proprietà antinfiammanti e rinfrescanti per tutto l’apparato digerente, l’apparato respiratorio e le vie urinarie; da sollievo quindi anche al colon irritabile (colite), a chi soffre di flatulenza, borbotii e fenomeni fermentativi; contro la stitichezza, nelle bronchiti, nella tosse e nelle cistiti. In caso di carenze di sali minerali e vitamine è molto indicato perché contiene buone quantità di: fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio, vitamina PP e vitamina E, quindi durante una convalescenza o la fase di crescita dell’adolescenza va anche molto bene.

L’orzo va benissimo anche come rimineralizzante, per migliorare e portare in equilibrio il sistema nervoso e la memoria, contrasta i problemi cardiovascolari, è tonico, contrasta la gastrite, il reflusso gastrico, è emoliente, rinforza il sistema immunitario nel suo complesso, da equilibrio a tutto l’organismo.

Svolge un’azione carminativa sulla gola, grazie ai principi attivi come maltosio, destrina, ordeina e ordenina.

Stimola tutta la circolazione periferica (ristagni, gambe pesanti, vene varicose). E un alimento un po’ sottovalutato che dovremmo riscoprire vista la sua ottima digeribilità e le sue innumerevoli proprietà terapeutiche e curative.

Decotto d’orzo
Preparazione: procurarsi 40-50 semi d’orzo e versarli in un pentolino dove precedentemente avrete messo 1 litro e mezzo di acqua. Portare ad ebollizione e far cuocere per 30 minuti, finché i chicchi d’orzo sono ben gonfi. Lasciare macerare e solo quando il decotto si è raffreddato, si filtra. E’ consigliato bere dalle 3 alle 5 tazze al giorno, addolcendo con miele. Il decotto ha azione emolliente ed antinfiammatoria, lassativa, digestiva, rimineralizzante e ricostituente.

Sacchetto con Orzo - Gr. 500
Cuscino neckroll con orzo
Cuscino neckroll con miglio

Tags: , , , , , , ,

Da leggere:

Nessun commento

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Al momento l’inserimento di commenti non è consentito.