nav-left cat-right
cat-right

La Lavanda dalle proprietà balsamiche, sedative, digestive e antinfiammatorie

Fin dai tempi antichi l’olio essenziale di lavanda è stato considerato tra i più utili e versatili, per adulti e bambini, per malattie e casi d’emergenza.

Le infiorescenze e le foglie della lavanda sono molto ricche (1%-5%) di un olio essenziale volatile dalla composizione molto complessa, costituito da vari alcool terpenici e dai loro esteri.

Il più importante di questi è il linalolo, l’essenza responsabile delle principali proprietà terapeutiche della lavanda.

Sedativa e riequilibrante del sistema nervoso centrale e vegetativo: si raccomanda in casi di nervosismo, nevrastenia, ipertensione, palpitazioni e, in generale, in tutti i casi di malattie psicosomatiche. Il colore stesso della lavanda è considerato il colore del silenzio, della calma e dalle tranquillità. È il colore della contemplazione e della spiritualità. Questa pianta è particolarmente indicata per i bambini iperattivi o che dormono male. In questo caso, risulta molto efficace mettere alcune gocce d’essenza di lavanda sul cuscino del letto o su un fazzoletto posto vicino al viso del bambino.

Digestiva: esercita un’azione antispastica e carminativa (antiflatulenta) sul condotto digestivo, e inoltre ha un effetto aperitivo, facilitando la digestione. Poiché l’essenza di lavanda possiede anche proprietà antisettiche, dà ottimi risultati in caso di coliti (infiammazioni dell’intestino crasso).

Antireumatica e antinfiammatoria: applicati esternamente, l’acqua, l’olio e l’essenza di lavanda sono molto efficaci per calmare i dolori reumatici, sia d’origine articolare sia muscolare, come i dolori artrosici del collo o della schiena, l’artrite gottosa, il torcicollo, la lombaggine, la sciatica, ecc. sono, inoltre, molto efficaci in caso di lussazioni, distorsioni, contusioni e stiramenti muscolari.

Antisettica e cicatrizzante: l’infuso di lavanda si utilizza per lavare ulcere e ferite infette, poiché le aiuta a rimarginarsi rapidamente. L’olio di lavanda allevia il dolore nelle bruciature e disinfiamma le irritazioni dovute a punture di insetti e ragni.

Balsamica: l’essenza viene assunta per inalazione o vapori, per accelerare la cure di laringiti, tracheiti, bronchiti, catarro bronchiale e raffreddori.

La lavanda è un fiore molto usato per le essenze nei profumi ma anche nel campo della fitoterapia, le sue proprietà sono conosciute sin da tempi antichissimi, sono note le sue caratteristiche di antispasmodico e sedative. La lavanda è un rimedio naturale nei casi di insonnia non grave tramite infusi, tisane, compresse ed integratori. Si è rivelata molto utile nei casi di disturbi funzionali dell’apparato gastrintestinale, come le dispepsie di origine nervosa, il meteorismo e i disturbi intestinali di origine nervosa.

Questa pianta è utile anche per curare le malattie respiratorie come la tosse stizzosa e l’asma bronchiale, è un coadiuvante per gli effetti collaterali dei farmaci antitumorali e delle radiazioni delle sostanze chimiche tossiche. E’impiegata anche come antibatterico, antimicotico ed antivirale, è usata ad esempio per curare emicranie, irritabilità, colon irritabile, tosse e pertosse.

Decotto di Lavanda
Infuso di Lavanda
Tisana di Lavanda
Tisane composte con Lavanda
Sali da Bagno alla Lavanda
Cuscini Antistress alla Lavanda
Sacchetti profumati alla Lavanda
Regali con Lavanda

Nessun commento

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Al momento l’inserimento di commenti non è consentito.